Pagina:Ricci 1080-2.djvu/50

Da Wikivivàgna
Sata a-a navegassion Sata a-a serchia

e in man puoè ve ra demmo
per che un poco scigorè.

42.
Vuoì che boschi grendi haveì
scuri, e grandi spaventosi
remondà fà ne ri deì
ch'usan staghe dentro ascosi
animè sì vennenosi
ch'arrovinnan gente assè.

41.
Quando un bosco è porròu tutto
solo à veiro o ne dà doeggia
che gragnoera, ò tempo brutto
ben ro peira, e ro despuoeggia
ma coverto dra sò foeggia
novelletta, o gusta assè.

42.
Quando un bosco è pin de bratta
de lavaggio, d'egua, e nitta
ro schiappoù tutto o l'imbratta
e de sorte o ro desvitta
che ghe ven ro bosco in gritta
se schiappà ghe ro lasciè.

43.
Donca vuoì che ve sentì
bosco brutto, e sì bagnoù
ben serroù ro deì tegnì
finche dentro o sè sciugoù
che se gh'intra ro schiappoù
per schiappaghe, l'amorbè.

44.
E pù vuoè quarche mincion
dentro o bosco vosco intrà
quando o scora dentro ancon
fà ghe deì ro pè menà
e in derè ro deì mandà
ben che o n'aggie voeggia assè.