Pagina:Donaver Antologia 1910.pdf/176

Da Wikivivàgna
Sata a-a navegassion Sata a-a serchia


A ra fin ra voxe è in giro:
Che se marce: semmo à tiro.

10
Con manera e con creança.
Ro sò posto ognun piggiò.
Misso tutto in ordenança,
Ra gran marcia incomençò.
Se savei tutto vorei,
Aggæ flemma, e sentirei.

11
Pe ri primmi, se non erro,
Gh'eran trenta immascaræ,
Tutti carreghi de ferro
Per parei ri guasta-stræ,
Con dre çappe, con dre picche,
Dri piccoin, dre marrapicche.

12
Poi vegnivan con spâ núa
Da çinquanta çittadin,
Cavarcando con bravúa
Dri cavalli mosci e fin:
E in figura prinçipâ
Ro sciô Giromin Bregâ.

13
Una grossa compagnia
Ghe marciava dederrê,
Con bon orde e ben unía,
De duxento Granatê:
Tutta d'ommi scerti e boin,
Con re sciabre e berrettoin.

14
Seguitavan quattroçento
Portoliani squadronæ,
Con ra marcia à passo lento,