Ms. Ricci 1080-1/6

Da Wikivivàgna
Sata a-a navegassion Sata a-a serchia
Ms. Ricci 1080, sec. XVIII
Canzonetta sù l'aria dra Baccicinna
[p. 40 modifica]
Canzonetta sù l'aria dra Baccicinna


1
Figgie belle steme attente
che ve vuoeggio raccontà
come vuì seì ben intente
a o nostro lavoà
me dieì puoè s' l'ho fallio

figgie belle cose dio.

2
Chi ve viesse stà a o spiegio
o' vuì atre garzonette
tutte attente à quell'impiego
amiè se seì ben bette
pe attrovà un po' de maio.

Figgie belle cose dio.

3
Con e scarpette a ra franseize
varderei d'abbarlugà
quarche zoveno corteise
ma non ro poeì gabbà
pre che o l[']è ben avvertio.

Figgie belle cose dio.

4
Con ro manto, ò banderetta
che a ra modda ne portè
e vestie de stofetta
pompa senza dinè
se in ca' me non ghe mio.

Figgie belle cose dio.

5
Quella scoffia, che a ra franseize
serchè tutte d'accattà
pre che non puoeì stà a re speize
Lasciè fin de fà disnà
Mi de queste me ne rio.

Figgie belle cose dio.

6
I frexetti che all'usanza
de portà ve ne vantè
i Merzè s'impan ra panza

[p. 41 modifica]

e vuì de famme ne creppè
pù non cangiè mai partio.

Figgie belle cose dio.

7
A sti vostri baraxetti
ne voessi che ve crè
da ne robba, nè dinè
ma me pueran troppo lesti
san piggià l'oevo intro nio.

Figgie belle cose dio.

8
De fainna sciù ra testa
ve ne dè gran quantitè
ciù a sè in giorno de festa
tutte vuinte, e prelixè
se ne van tutte in desio.

Figgie belle cose dio.

9
Sarrè miegio dra fainna
fessi tanti taggiain
Luxì fessi a coxinna
con dri rosti, e dri cappoin
ma pre vuì quest'è bandio.

Figgie belle cose dio.

10
Ve lisciè tanto ra pielle
con sert'egue d'odò cuoette
quanto à vuì ve pareì belle
si parei trè ore de nuoette
ma seì reddute à mà partio.

Figgie belle cose dio.

11
Tutta ra noette à o barcon
à mià se ciù o tornasse
con de dì: l'è un bon garzon
aimè s'o me lasciasse
se o perdo mi ho finio.

Figgie belle cose dio.

12
Intre serti carroggetti
non se ghe puoè ciù passà
pre che tian i sassetti
e se vuoean innamoà
con piggià un pò d'abbrio.

Figgie belle cose dio.

[p. 42 modifica]


13
Se de duoetta han mille lie
lò prettendan de portà
tutte e robbe guarnie
e forè de taffettà
con ro diamante in dio.

Figgie belle cose dio.

14
Spesso vuì cangiè mezan
Se ben gh[']è l'aggiustamento
feto pre man de scrivan
lungo come un Testamento
o paghè con dighe addio.

Figgie belle cose dio.

15
Dra pixion non se ne tratta
Lò se creddan daghe ninte
e de nuoette se ne scappan
portan via solo e strapointe
che o resto l'è smarrio.

Figgie belle cose dio.

16
O conven pù à taxeì
d'esti poveri Pixionanti
che se creddan ben d'havei
i dinè sei meisi avvanti
ma si lò han ben fallio.

Figgie belle cose dio.

17
Solo a robba ch'han indosso
vuì ghe porrei piggià
restan sciute come un'osso
brutte piezo, che un trippà
rosse come un mei moffio.

Figgie belle cose dio.

18
Vui atre che à ro sabbo mattin
ve mettei tute in faccende
pe insugave i pissettin
e a goa ve stà in pende
non ne puoeì ciù menadio.

Figgie belle cose dio.

19
Chi ve visse all'undeman
passeggià così insughè
con ro servitò à ra man
ve credeì esse sposè
ma seì ben à largo partio.

Figgie belle cose dio.

[p. 43 modifica]


20
A ro servitò corteise
dì d'aggiustaghe a partia
ma quando finisce ro meise
pre cose o mandeo via
con dighe: non m'hei servio,

belle figgie etc.

21
A ro sò non se gh'accostan
che non vuoean vegnì neigre
pre che ri inciastri se desconsan
e deslenguan come peixe
se non è l'aggiutto dro dio.

Figgie belle etc.

22
Assì p ve poreiva ancon ben dì
garzonette o vostro vizio
ma ro vuoeggio ancon taxei
ammiè s'ho dro giudizio
perdoneme s'ho fallio

Figgie belle cose dio.